Noi e l'ambiente

Burgo Group e le politiche ambientali

L’industria cartaria in Europa è una delle industrie più attente all’ambiente perchè utilizza risorse rinnovabili che danno origine a prodotti riciclabili.
Burgo Group condivide l’impegno assunto da CEPI (Confederation of European Paper Industries), di cui è membro, e promuove un approccio responsabile nei confronti delle risorse, la gestione sostenibile delle foreste e l’implementazione dei sistemi di gestione ambientale.
www.cepi.org

Le azioni si rivolgono a tutti i settori di attività:

  • selezione e trattamento di materie prime: un’attenzione storica del Gruppo, che per primo in Italia ha lanciato una carta patinata senza legno certificata FSC Mixed Sources. Il Gruppo è impegnato nella lotta contro il taglio illegale degli alberi e si è dotato di una Politica di buona gestione forestale finalizzata ad evitare l’utilizzo di legname di origine controversa.
  • processi produttivi, per cui sono studiati continui miglioramenti in termini di ottimizzazione nell’utilizzo delle risorse idriche ed energetiche e di contenimento e riduzione delle emissioni
  • smaltimento rifiuti, che vede l’incremento di sistemi di raccolta differenziata e di riduzione dei rifiuti inviati in discarica
  • logistica, con un sistema di distribuzione che, incrementando il sistema multimodale, tende a ridurre l’inquinamento del trasporto su gomma.

In questa direzione, il Gruppo intraprende non solo politiche di rispetto delle norme vigenti, ma di adeguamento a protocolli volontari (Agenda 21) e promuove la formazione dei dipendenti sui temi dello sviluppo sostenibile.
Inoltre, Burgo Group ha ruolo attivo e di promotore all’interno di ICFPA (Consiglio Internazionale delle Associazioni Cartarie e Forestali) che ha visto cinquantasei industrie del settore a livello internazionale firmare la prima dichiarazione sulla sostenibilità. 
I risultati si concretizzano in riconoscimenti relativi sia al prodotto sia ai processicertificazioni ISO 9001:2008, ISO 14001:2004, EMAS, FSC®, PEFC, fino all’assegnazione dell’Emas Ecolabel Award 2006.